Roma, domenica 17 maggio torna la "Race for the Cure"

raceforthecure.jpgUna corsa per sostenere la lotta ai tumori del seno. Questo lo spirito della “Race for the Cure”, mini maratona di 5 chilometri, organizzata dalla Komen Italia onlus sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e con il patrocinio del Ministero della Salute. Un evento che si corre ogni anno negli Stati Uniti in oltre cento città americane e che domenica 17 maggio a Roma – alle Terme di Caracalla – giungerà alla sua decima edizione italiana.
L’attrice Maria Grazia Cucinotta, testimonial della Komen Italia, sarà anche quest’anno la starter d’eccezione di questa corsa, alla quale nel 2008 presero parte complessivamente oltre 50.000 persone tra uomini, donne e bambini di Roma, Bari e Bologna.
Tra i partecipanti della “Race for the Cure”, il fiore all’occhiello è però rappresentato dalle “Donne in Rosa”, donne che hanno affrontato personalmente il tumore del seno e che scelgono di rendersi intenzionalmente visibili indossando una maglietta ed un cappellino rosa. La loro energia e la loro determinazione sono il motore propulsivo di un cambiamento culturale in positivo nei confronti delle malattie tumorali, che è in atto da alcuni anni e che deve continuare per incoraggiare fortemente chi vive questa esperienza a farlo in modo più aperto e sereno.
I tumori del seno rappresentano infatti la prima causa di morte nella popolazione femminile oltre i 35 anni di età. Ogni anno in Italia si registrano 37.000 nuovi casi con 11.000 decessi. Una donna su nove contrae la malattia nel corso della vita, con una percentuale di sopravvivenza del 70% dei casi. Tuttavia, se il tumore del seno viene diagnosticato in tempo attraverso la mammografia dopo i 40 anni di età, l’ecografia e la visita senologica una volta l’anno, le probabilità di guarigione possono salire fino al 90%.
La “Race for the Cure” si propone quindi di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e di raccogliere fondi per il finanziamento di progetti realizzati dalla Komen Italia e da altre associazioni italiane su tutto il territorio nazionale, in uno spirito di condivisione delle risorse e di non competizione. Il milione di euro raccolto in questi primi nove anni ha consentito infatti di realizzare oltre 80 programmi di screening gratuiti, sessioni educative in scuole, conventi e gruppi di lavoro, produzione e diffusione di materiale informativo.

Per sostenere tutte le donne che combattono ancora contro questo male e festeggiare quelle che ce l’hanno fatta il contributo minimo di partecipazione alla “Race for the Cure” del 17 Maggio è di 10 euro e permette di ritirare la maglietta ufficiale e la borsa gara ricca di prodotti offerti dai numerosi sponsor della manifestazione come Johnson & Johnson e Samsung.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concerti-lezioni di musica classica a Salerno

Next Article

YIF: giovani, lavoro & futuro a Roma fino al 15 maggio

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".