Regione Lazio: bando da 728 mila euro per tirocini, orientamento e formazione per disabili

Con 728mila euro la Regione Lazio finanzia tirocini di orientamento, formazione e inserimento/reinserimento al lavoro per persone disabili. I tirocini potranno avere una durata massima di 12 mesi e le persone interessate, oltre all’indennità pari a 500 euro mensili, avranno a disposizione un tutoraggio specialistico.
“Con questo bando continua il nostro percorso per garantire a tutti i cittadini della nostra Regione politiche attive per il lavoro – ha dichiarato l’Assessore al Lavoro, Pari opportunità e Personale della Regione Lazio, Lucia Valente  – Questo è soltanto l’inizio. Se questo primo bando andrà bene faremo di tutto per rifinanziarlo. Il prossimo 29 gennaio incontreremo in Regione le Associazioni delle persone disabili, le parti sociali e le imprese perché, insieme a BIC Lazio, presenteremo loro l’Avviso. Insieme a questo bando abbiamo lavorato sull’atto di indirizzo sul collocamento mirato varato dalla Giunta dopo un periodo di concertazione con le parti sociali e le associazioni delle persone disabili. Oggi possiamo dire che la collocazione al lavoro delle persone con disabilità nella nostra Regione ha regole più semplici e procedure uniformi su tutto il territorio regionale. Infine abbiamo creato un sistema di accreditamento regionale di servizi per il lavoro dedicati alle persone con disabilità per assisterle nella ricerca del lavoro e garantire loro pari opportunità di accesso nel mercato del lavoro”.
Il bando è stato pubblicato sul sito portalavoro.regionelazio e le domande potranno essere presentate fino al 29 luglio 2016.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di lunedì 25 gennaio

Next Article

Radio Globo cerca un giovane speaker radiofonico

Related Posts
Leggi di più

Un lavoro da 1.250 euro al mese? I neolaureati dicono no

I dati del 26esimo rapporto di Almalaurea fotografano un cambiamento di esigenze da parte di chi si affaccia, dopo l'università, sul mercato del lavoro: non si è più disposti ad accettare stipendi non ritenuti consoni al titolo di studio ottenuto.