Profumo: tasse più alte per i fuoricorso

“Gli studenti fuori corso hanno un costo anche in termini sociali”. E’ quanto dichiarato dal Ministro Profumo a Palermo. ”Dobbiamo dare un segnale forte – ha aggiunto – creando le condizioni affinchè i nostri studenti possano seguire con regolarità i corsi e dare gli esami e soprattutto nel caso in cui abbiano un lavoro facciano una scelta: ossia quella del part time”.

Gli studenti fuori corso hanno un costo anche in termini sociali”. E’ quanto dichiarato dal Ministro Profumo a Palermo. ”Dobbiamo dare un segnale forte – ha aggiunto – creando le condizioni affinchè i nostri studenti possano seguire con regolarità i corsi e dare gli esami e soprattutto nel caso in cui abbiano un lavoro facciano una scelta: ossia quella del part time”.

I numeri parlano chiaro, in Italia uno studente universitario su tre resta indietro e questo è un dato che allarma. Quasi 600mila studenti non hanno completato il ciclo di studi nei tempi previsti dall’ordinamento universitario nell’a.a. 2010/2011, il 33,59% del milione e 782 mila di iscritti.

Uno dei provvedimenti della spending review pare che sarà proprio l‘aumento delle tasse per coloro che passano all’università più anni del necessario.

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Dignità del lavoro. Se ne parla alla Federico II

Next Article

Donne multitasking: più intelligenti degli uomini

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale