Professoressa manda foto hard agli studenti della sua classe: "E' stato un errore"

 
Quando un tasto fa la differenza. Una professoressa dell’istituto Casale, nel pavese, ha inviato per errore una sua foto nuda ai suoi alunni. Lo spiacevole episodio, secondo quanto racconta “La Provincia Pavese”, è avvenuto durante le vacanze di Natale, quando l’insegnante aveva intenzione di inviare un suo “selfie” al compagno, e per sbaglio l’ha inviato al gruppo con gli studenti, tramite WhatsApp.
La professoressa aveva inviato il gruppo su WhatsApp per facilitare la comunicazione con i proprio studenti: ma l’errore si è dimostrato fatale. La foto ha cominciato a circolare sugli schermi dei cellulari, arrivando anche fuori città.
In un primo momento si era pensato ad uno scherzo o di un fotomontaggio. Ma una volta tornati sui banchi di scuola, dopo le vacanze, la professoressa si è scusata, ammettendo l’errore.
L’imperizia può causare grossi problemi. L’ha scoperto a proprie spese anche una professoressa dell’istituto Casale, che ha inviato agli studenti, per sbaglio, una foto delle sue parti intime denudate.
«La situazione è molto delicata – commenta alla Provincia Pavese Stefania Pigorini, dirigente scolastica dell’istituto –. Io sto cercando di ricostruire l’intera vicenda, solo dopo potrò valutare se e quali provvedimenti adottare». Per ora i ragazzi hanno suggerito alla docente di stare più attenta nell’utilizzo del cellulare e di evitare di scattare simili foto.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"I bulli sono solo dei vigliacchi. Lunedì tornerò a scuola"

Next Article

I rettori scrivono a Renzi e Giannini: "Serve intervento concreto sull'Università"

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".