Pakistan, arriva la supereroina in burka che combatte contro i talebani

Burka Avenger, il cartone che combatte i talebani

Burka Avenger – Il nuovo cartoon lanciato sul network pakistano Geo ha per protagonista una maestra di scuola che, armata di burka, penne e libri, si trasforma in supereroina per proteggere i suoi studenti dai soprusi dei talebani.

Ha un mantello nero, combatte i cattivi a colpi di karate e salva i bambini del suo paese. Non è Batman ma Burka Avenger, la supereroina pakistana di un nuovo cartoon televisivo. La serie, annunciata dal network Geo, sta facendo notizia grazie alla sua protagonista: un’innocua maestra di scuola elementare in Pakistan che si trasforma in eroina, avvolta da un velo che lascia scoperti solo gli occhi, e armata di libri e penne magiche difende i suoi studenti dai soprusi dei talebani.

Inevitabile pensare alla vicenda di Malala Yousafzai, la studentessa pakistana che è dovuta fuggire dal suo paese in seguito a un attentato per punire la sua “illecita” voglia di continuare gli studi, e che recentemente è intervenuta all’Onu per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla discriminazione sessuale riguardo il diritto di studio in Pakistan. A lanciare l’idea di Burka Avenger è stato Aaron Haroon, un celebre cantante pop del luogo, che ha finanziato personalmente parte del progetto oltre ad aver curato, insieme ad altre star della musica pakistana, la colonna sonora del cartoon. I produttori della serie hanno spiegato che la scelta di far vestire il burka alla loro eroina serve a renderla più vicina alla cultura del loro paese e quindi facilmente accettata e seguita dal pubblico; mentre lo stesso Haroon ha sottolineato che “ogni episodio ruoterà attorno a un valore morale”.

In attesa della messa in onda della serie, sul sito sono già disponibili il trailer e il gioco per iPhone di Burka Avenger, oltre ad alcuni video musicali con le canzoni del cartoon.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Trovato in Turchia un pezzo della croce su cui morì Cristo

Next Article

"Atenei, più attenzione ai giovani ricercatori"

Related Posts
Leggi di più

Si laurea in autogrill pur di andare allo stadio a vedere una partita di Coppa Italia

Massimo Vitti, tifosissimo del Bari, non ha voluto rinunciare alla trasferta di Parma nonostante fosse già in programma la sua proclamazione a dottore in Economia Aziendale. Si è fermato in una stazione di servizio per collegarsi con l'università in videochiamata: alla fine il voto di laurea è stato di 82 su 110 mentre il Bari ha perso ed è stato eliminato dal torneo.