MAE: 15 borse di studio per corsi estivi in Polonia

Il Ministero degli Affari Esteri ha aperto il bando per il conferimento di 15 borse di studio destinate a giovani e studenti per frequentare corsi estivi in Polonia.
Come ogni anno, il MAE, in convenzione con il ministero polacco, ha stipulato un accordo che permette a 15 giovani italiani di passare uno dei mesi estivi in Polonia, frequentare gratuitamente l’Università e acquisire conoscenze certificate della lingua polacca.
Per partecipare occorre essere iscritti presso una Università italiana; il bando è aperto a qualsiasi corso di studio, ma viene specificato la preferenza per studenti con competenze in lingua e letteratura polacca e slavistica.
Le borse di studio prevedono la copertura dei costi del corso di studio scelto, quelle di alloggio e di vitto presso strutture universitarie e l’esonero dal pagamento delle tasse universitarie. Il trasferimento da e per la Polonia è a carico dei borsisti. Nel bando viene segnalato come sia necessario munirsi della tessera sanitaria europea prima di intraprendere il viaggio.
Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 30 aprile compilando l’apposito form online sul portale istituzionale del MAE, nella sezione dedicata alle opportunità di studio per cittadini italiani. In seguito, gli aspiranti borsisti dovranno presentare l’apposito modulo presso l’Istituto Polacco di Roma – Palazzo Blumenstihl, Via Vittoria Colonna n.1 – 00193 Roma.
Per maggiori informazioni scaricate il bando borse di studio estive per la Polonia.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Sportello di orientamento gratuito per aspiranti traduttori letterari

Next Article

Cosa ha detto Matteo Renzi agli studenti americani

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.