L’Italia, un Paese over 60 con i giovani per strada

«Con una media di 59 anni gli uomini di potere italiani sono i più vecchi d’Europa e la maggioranza di loro, probabilmente, andrà in pensione prima che la crisi sia superata, anche se si tiene conto della riforma del Ministro del Lavoro Elsa Fornero». Sono queste le parole di Vittorio Sangiorgio, delegato nazionale dei giovani della Coldiretti. In un Governo dove i ministri meno anziani sfiorano la sessantina (Patroni Griffi e Balduzzi) i giovani fanno davvero una enorme fatica a sentirsi rappresentati.

Una questione che in Italia va avanti più o meno da sempre. Mentre Tony Blair occupava la carica ad appena 44 anni, l’età media dei nostri politici è di 57 anni. E la classifica dei più vecchi d’Europa trova ancor più credito se ci spostiamo nelle università dove l’età media è di 63 anni.

Largo ai giovani? Verrebbe proprio da dire di no. Anzi, sono anche troppo diffuse le storie di presidi e rettori che la poltrona proprio non la vogliono lasciare. In Italia sono solo 3 professori ordinari under 35 e sono 78 quelli con meno di 40 anni.

Martina Gaudino
[email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Dal bikini al tailleur, ora Miss Italia si forma in azienda

Next Article

Associazioni giovanili, al via il registro

Related Posts
Leggi di più

Green pass Day, regole controlli e eccezioni

Per i dipendenti che non hanno esibito la certificazione verde all’ingresso del luogo di lavoro è scattata da subito l’assenza ingiustificata e la sospensione dello stipendio, senza perdere il loro rapporto di lavoro, fino all’esibizione del Green pass.