La rassegna stampa di venerdì 22 aprile

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Avvenire – Maturità, debutta il passaporto delle competenze – Una delle novità più rilevanti dell’esame di maturità 2016 è il rilascio del Passaporto europeo delle competenze, uno speciale attestato che i maturandi riceveranno contestualmente al diploma.
Il Sole 24 Ore – In arrivo le lauree “professionalizzanti”. Terzo anno on the job – Rettori e Miur a lavoro per creare una nuova forma di percorso di studi superiore: a partire dal 2017 dovrebbero fare il loro esordio le Sup, Scuole Universitarie Professionali, nate dalla commistione di Università, Pubblica Amministrazione e azienda.
La Repubblica – Mattarella premia gli studenti – Il Presidente della Repubblica ha incontrato in Quirinale i bambini vincitori del concorso “dalla Resistenza alla Democrazia”; nell’occasione ha chiesto a tutti di non dimenticare il lungo percorso che ha portato alla Liberazione d’Italia e i sacrifici, anche di giovanissimi, che quel processo costò.
Il Messaggero – Esami facili, a rischio annullamento 250 lauree – Succede all’Università di Chieti, nelle Marche, dove numerosi laureati presentano nel curriculum un titolo ottenuto seguendo i corsi di una scuola di Fermo che, però, non ha alcun valore legale in Italia.
Corriere della Sera – Al sistema Italia serve un’agenzia per la ricerca – La lettera aperta al Premier Matteo Renzi di Fabrizio Zilibotti, Presidente della Società degli economisti europei: un’Agenzia che gestisca in modo razionale i flussi di denaro e attui strategie virtuose per il rilancio della ricerca in Italia.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Institut Francais: 1.000 euro a dottorandi per organizzare giornate di studi italo-francesi

Next Article

La rassegna stampa di martedì 26 aprile

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).