La rassegna stampa di mercoledì 07 ottobre

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Italia Oggi – Giannini: “Riforma riuscita. Mi do un 8” – Il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini risponde con i numeri a chi critica la riforma della scuola che ha portato all’assunzione di quasi 100 mila nuovi docenti e, con l’occasione, si da un (buon) voto per il lavoro svolto.
Avvenire – Neet, un quarto dei giovani lascia la scuola e si perde – Una ricerca mostra dati molto negativi riguardo la dispersione scolastica e invita a riformare i percorsi di affiancamento per i giovani più a rischio.
Corriere delle Alpi – L’attualità del Vajont raccontata dagli studenti di tutta Italia – Un concorso per chiedere agli studenti di tutto il Paese di raccontare con i propri occhi la tragedia del Vajont. Migliaia gli elaborati arrivati da scuole sparse su tutta la penisola.
Il sole 24 Ore – Il master estero vale anche in patria – Una decisione della Corte di Giustizia Ue sancisce la validità di tutti corsi di studio, Master compresi, ottenuti all’estero.
Il Fatto Quotidiano – Il Nobel per la fisica ai due scienziati che hanno indagato la natura dei neutrini – Due scienziati impiegati nel Super Kamiokande, un osservatorio in Giappone, situato a 1000 metri di profondità e dedicato allo studio dei neutrini.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Wind Startup Award 2015, borse di studio per la Silicon Valley alle idee più innovative

Next Article

Agenzia delle Entrate assume laureati per incarichi dirigenziali

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"