La Ferrari in pista con i Marò. Irritato il governo Indiano

La Ferrari ha deciso di gareggiare al Gran Premio in India con la bandiera della marina sulle vetture per omaggiare i Marò. Critiche dal governo indiano e dagli alti vertici della Formula 1.

La Ferrari ha deciso di apporre la bandiera della Marina Militare Italiana sulle vetture che gareggeranno il Gran Premio dell’India, il Presidente Montezemolo ha definito la scelta “un piccolo contributo, con grande rispetto delle autorità indiane, perché si trovi una soluzione attraverso il dialogo“.

Ma sono partite subito le proteste del governo indiano che attraverso la voce del Ministro degli esteri ha criticato la scelta della scuderia italiana affermando che: “utilizzare eventi sportivi per promuovere cause che non sono di natura sportiva significa non essere coerenti con lo spirito sportivo“. Anche Ecclestone, patron del Mondiale di Formula 1, ha espresso il suo dissenso dichiarando che “lo sport non deve occuparsi delle questioni politiche”, il patron continua spiegando quello che secondo lui è il compito dello sport: “ quello che dovremmo fare è rivolgerci alla autorità sportiva locale chiedendole di esaminare la questione…. E questo perché noi come organizzatori della Formula Uno siamo apolitici”.

Alessia Scotti

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Manga Mania: ossessionate dai fumetti si trasformano in ragazze-manga

Next Article

Il curriculum ora si manda su Twitter

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".