Jovanotti all’Università di Palermo: “Siate più potenti della Radio Vaticana”

jovanotti

“Qualcuno, a un certo punto, ha cominciato a definirmi un ‘comunicatore’, ma la verità è che oggi ognuno di noi lo è.  Siamo tutti un potentissimo medium, siamo tutti una radio, una televisione”.
Lo ha detto Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, agli studenti dell’Università di Palermo.

Il cantante ha raccontato la sua “storia di ragazzo fortunato” ai giovani dell’ateneo, dopo esser stato introdotto dal preside della facoltà di Scienze della Formazione, Michele Cometa, e il professore di comunicazione musicale, Ivano Cavallini.

Sulla strage di Capaci, l’ospite d’eccezione ha detto: “Con quella tragedia questa città mi ha aperto gli occhi, mi ha fatto diventare una persona diversa”.
Il suo messaggio ai giovani è stato:  “Ho costruito una canzone e poi un intero album solo girando attorno ad un’unica domanda. Una sola domanda che non riuscivo a togliermi dalla mente: cosa sei disposto a perdere? Significa, quanto sei realmente disposto a rischiare e a investire per tutta la tua vita intera? Io vi dico… Siate più potenti della Radio Vaticana! Diventate sovrumani, siate incredibili! E’ una bella sfida, ma bisogna tentare”.

AZ

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il desiderio di intimità nelle persone con disabilità

Next Article

Roma, scherzo al liceo Giulio Cesare: galline in aula e lezioni posticipate

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".