InnoLab, allievi e manager insieme per sviluppare idee

Schermata 2013-02-27 a 11.06.03

Riapre la “palestra delle idee innovative”. Con l’evento di venerdì 1 marzo (ore 11.30, aula magna) inizia la nuova edizione degli “InnoLab” (“Innovation Laboratories”) del Master in Management dell’Innovazione e dell’Ingegneria dei Servizi (Mains), promosso dall’Istituto di Management della scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Dopo i saluti del Direttore del Master Mains, prof. Roberto Barontini,  il ricercatore Alberto di Minin e il prof. Andrea Piccaluga, responsabili dei rapporti con le imprese presenteranno i temi di ricerca attorno ai quali gli allievi e i manager costruiranno idee e definiranno progetti ad alto tasso di innovazione e di tecnologia. Uno dei punti di forza degli “InnoLab” è proprio la vicinanza fra chi segue il Master Mains e la componente manageriale.

Per l’edizione 2013 i temi di ricerca per gli “InnoLab” saranno i seguenti: “Big data” (come estrarre valore dai dati) in collaborazione con IbmTelecom ItaliaIntesa SanpaoloUnicoop Tirreno; “Health & Wellness for longevity” (nuove tecnologie per mantenere la salute) con Telecom ItaliaTelespazioWinmed; “Rivoluzione fiscale” (sistemi ict per incrementare la fedeltà fiscale) con CabelFinmeccanica GsIbmSia,Telecom Italia; “Services and technologies for smart cities & extraurban areas personal mobility (gestione integrata trasporto pubblico/privato e servizi innovativi ict) con IbmSiaEricssonPiaggioTelespazio.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Elezioni, l'Italia ha il Parlamento più giovane della sua storia Repubblicana

Next Article

Nausea, vomito e diarrea: 200mila italiani a letto

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".