Il 50 % dei pendolari sogna di trovare l’anima gemella in treno

pendolari
L’incontro sul treno dei protagonisti del film “Se mi lasci ti cancello” diretto da Michel Gondry, con Jim Carrey e Kate Winslet

 

Quanti di voi sognano di prendere il treno e sedersi vicino alla propria anima gemella? Un sondaggio rivolto ai pendolari che ogni giorno salgono in carrozza per arrivare sul luogo di lavoro o di studio svela i sogni degli italiani.

L’indagine, promossa dall’associazione Libreriamo, ha preso un campione di circa 800 italiani, tra i 18 e i 60 anni, costretti a spostarsi quotidianamente utilizzando i mezzi su rotaie. Quasi la metà degli intervistati, il 48 %, ha affermato di portare con sé sul treno la speranza di cominciare una grande storia d’amore. Sedersi vicino a una bellissima ragazza o ragazzo, magari chiacchierare un po’ e scoprire affinità e attrazione è il sogno segreto di un pendolare su due.

Ma non finisce qui: secondo il sondaggio, infatti, il 31 % di chi viaggia in treno spera, prima o poi, di incontrare un personaggio  famoso oppure, il 23 %, un vecchio amico. Solo il 31 % degli intervistati, però si dichiara disponibile a stringere amicizie con i compagni di vagone, mentre il 37 % afferma di vivere il pendolarismo con un forte stato di ansi, causato soprattutto dal pensiero del lavoro.

E come si passa il tempo speso sul treno? Molti pendolari ammettono di osservare i compagni di viaggio, riflettendo sulle loro stranezze e particolarità (31%), altri guardano fuori dal finestrino, immaginando di evadere dalla routine del quotidiano  (23%); moltissimi si dedicano ai giochi con il  cellulare (29%); altri pensano alle incombenze lavorative o di studio (21%), in pochi leggono un buon libro (18% ), mentre solo il 12% naviga su Internet o guarda un video sul proprio tablet.

Insomma un intero mondo, con i suoi sogni e le sue ansie, che si sposta su rotaie, magari sperando di arrivare a destinazione con un buon motivo in più per riprendere il treno il giorno successivo.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

ORIENTASUD, 29 - 31 OTTOBRE. ALLA STAZIONE MARITTIMA LA 14^ EDIZIONE

Next Article

Lezioni di guida sicura per i ragazzi delle superiori: parte il progetto Io non sbando

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.