Giovani dermatologi premiati da Merck Serono

Al via una nuova importante iniziativa ideata da Merck Serono: il concorso SKINnovation 2009. Pensato con il preciso scopo di supportare la ricerca scientifica italiana, SKINnovation favorisce soprattutto i giovani scienziati e il loro impegno nell’ambito della ricerca. I criteri di ammissibilità, infatti, sono strettamente legati all’età del partecipante e al fatto che svolga la sua primaria attività lavorativa in Italia.
I requisiti necessari per la partecipazione sono: essere il primo autore di una pubblicazione (cognome) in ambito dermatologico; presentare un articolo pubblicato nel corso del 2007/2008 in una rivista scientifica con impact factor; essere residente in Italia e svolgere attività primaria in Italia; non avere più di 35 anni, al momento della pubblicazione o dell’accettazione della pubblicazione; l’articolo pubblicato non deve essere oggetto di partecipazione ad altri bandi di concorso simili.
A garanzia dell’alto livello scientifico dell’iniziativa, la commissione di valutazione sarà composta dai più importanti rappresentanti della dermatologia italiana: prof. Mario Aricò – Presidente della Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse (SIDeMaST); prof. Alberto Giannetti – Past-President della European Academy of Dermatology and Venereology (EADV); dott. Patrizio Mulas – Presidente dell’Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani (ADOI).
La Commissione valuterà le candidature in base all’impact factor (primo criterio) degli articoli pubblicati (o la cui pubblicazione è stata accettata entro il 31 dicembre 2008) e, a parità di classifica, la sua decisione motivata sarà definitiva e indiscutibile.
I tre vincitori, che si aggiudicheranno un premio in denaro di 5000 Euro, saranno annunciati entro il 9 marzo 2009.
Per maggiori informazioni www.merckserono.it

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Parma, l'online servito e finanziato

Next Article

Roma III: in Perù per ricostruire le basi

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.