FRU 12, il festival delle radio d’ateneo

Quest’anno è Pisa insieme a RadioEco ad ospitare il Festival delle Radio Universitarie italiane da giovedì 3 maggio fino a sabato 5. Workshop, dibattiti e conferenze dai giovani per i giovani. Il tema chiave di questa edizione è la sostenibilità con l’intento di stimolare una riflessione profonda della comunità accademica.

Quest’anno è Pisa insieme a RadioEco ad ospitare il Festival delle Radio Universitarie italiane da giovedì 3 maggio fino a sabato 5. Workshop, dibattiti e conferenze dai giovani per i giovani. Il tema chiave di questa edizione è la sostenibilità con l’intento di stimolare una riflessione profonda della comunità accademica.

Per l’occasione sarà allestito un vero villaggio multimediale: il FRU village, una postazione permanente da dove si faranno le diverse dirette e che funzionerà anche da infopoint per i visitatori.

Il programma riserva uno spazio speciale anche alle attività laboratoriali con workshop su conduzione radiofonica, redazione e sound design.

Per tutte le informazioni clicca qui

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Lavoro da sogno a Disney World

Next Article

La Festa del Lavoro con concerto

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".