“Fai continuare la sua storia” – Il video per i malati di Sla girato da quattro studentesse

fai continuare la sua storia video sla malati di sla

“Fai continuare la sua storia” – E’ l’appello che quattro studentesse romane hanno voluto lanciare a favore di tutti i malati di Sla. Un video girato con pochi mezzi: uno smartphone, la stanza di una delle ragazze, un vecchio diario, tantissima sensibilità e coraggio. La storia raccontata è quella di Francesca: una ragazza giovane, amante dei viaggi e della musica, che un giorno scopre di avere la Sclerosi Laterale Atrofica (Sla).

Il video è straordinario, vince il premio Spot School Award 2o13, il festival riservato a giovani talenti creativi, e viene adottato dall’Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica), come video-manifesto delle proprie iniziative (l’associazione da oltre 30 anni è attiva nel sostegno ai malati di Sla) e strumento di sensibilizzazione sulla malattia e sulla necessità di assistenza dei pazienti.

Le autrici del video sono: Chiara Simmi, Lavinia Barbarossa, Michela Cianciullo, Athena Marcucci, tutte studentesse dell’Università Lumsa di Roma.

Guarda il video qui sotto

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Gennaro Gattuso arriva all'Università: incontro con gli studenti dell'Alma Mater

Next Article

Funziona il bonus giovani voluto dal Governo Letta: entro il 2015 previste 75 mila assunzioni

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.
Leggi di più

Balli, tutorial e meme: ecco i nonni social che sbancano Tik Tok. “Cercati dalle aziende come i veri influencer”

Gli ospiti di una residenza per anziani di Carpi, in provincia di Modena, sono diventati star del popolare social network seguitissimo dai giovanissimi. I loro video raggiungono quasi 500mila persone e stanno spingendo le aziende specializzate nella vendita di prodotti per la terza età a contattarli per avviare delle sponsorizzazioni.