Face: il robot dal volto di donna che parla con la gente

robot dal volto di donna

 

Pisa: il robot dal volto di donna – Sarà presentato durante la notte dei ricercatori Face: un robot con il viso in lattice che riproduce le sembianze di una donna e interagisce con le persone che ha di fronte.

Face è solo uno dei tanti progetti nati nel Fab Lab, un progetto ispirato al corso del Mit di Boston “Come fare qualsiasi cosa”, e che permette ai ricercatori di dare sfogo alla loro creatività.

Il robot con sembianze femminili è stato costruito da uno studioso americano che ha voluto riprodurre le fattezze di sua moglie nell’automa. Face è capace di assumere diverse espressioni facciale tipiche degli umani ed è capace, inoltre, di analizzare le situazioni sociali che si svolgono intorno a lui (o sarebbe meglio dire lei?) e di rispondervi con l’adeguato comportamento espressivo.

Ma Face non è l’unico progetto in mostra: dalle stampanti 3d a “Some” l’oggetto smart con comportamento sociale. Questa sera il Fab Lab si svela durante la Notte dei ricercatori.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2013/09/27SI85194.PDF

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Effetto crisi: i quarantenni tornano all’Università per trovare un lavoro migliore

Next Article

Ecco la Notte dei Ricercatori: per un giorno scienza e cittadini sono una cosa sola. Carrozza: "Sono vicina a tutti i ricercatori italiani"

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"