Eurocentres: borse di studio da 4 mila euro per studiare negli Stati Uniti

Se non fate parte della schiera di giovani che si mantiene agli studi svolgendo lavori saltuari, i quali si rivelano per lo più come occupazioni poco redditizie e monotone, ma, al contrario, se siete studenti in Italia impegnati in un’attività lavorativa stimolante ed impegnativa, Eurocentres ha per voi un’offerta da non perdere: l’associazione mette a disposizione delle borse di studio del valore di 4 mila euro per frequentare corsi di lingua inglese a San Diego, in California.
Il progetto di Eurocentres è aperto a studenti che svolgono un’attività lavorativa non convenzionale, stimolante, creativa o innovativa. Questi ragazzi sono invitati a realizzare una video presentazione di massimo un minuto in cui spiegano in cosa consista la loro occupazione e una relazione scritta di massimo 1.000 caratteri per motivare la propria partecipazione al progetto.
Ai vincitori, Eurocentres corrisponderà una borsa di studio del valore di 4.000 euro valida per frequentare un corso di lingua presso il centro dell’associazione a San Diego in California. La borsa copre i costi di viaggio (fino a un massimo di 1.000 euro), quelli di alloggio in una casa famiglia, l’assicurazione e un pocket money di 500 euro.
la scadenza per l’invio delle candidature è fissata al 30 aprile e i vincitori delle borse saranno dichiarati entro il 15 maggio.
Tutte le informazioni sul progetto e le modalità di invio delle video presentazioni le potete trovare sul sito dell’associazione Eurocentres.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Fiorella Mannoia: "Uno Stato che non investe sulla scuola pubblica è uno Stato fallito"

Next Article

Laurea ad Honorem per Paolo Sorrentino

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.