Droga in asilo, 30 arresti

Foto G.Irrera

Nascondevano armi e droga in asilo. Sono trenta le persone arrestate nel corso di un’operazione condotta dalla procura della Repubblica di Torre Annunziata (Napoli). L’accusa è quella di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione è scattata nella notte nel rione popolare Piano Napoli a Boscoreale.

Le razioni di droga erano nascoste in un asilo, oramai abbandonato, che gli uomini del clan utilizzavano come base per la preparazione delle dosi. Nella palestra dell’edificio, poi, sono state rinvenute dai carabinieri anche diverse armi da fuoco.

Sui muri delle aule campeggiavano ancora i disegni dei bambini. Secondo il Mattino sono molte le famiglie della zona coinvolte nello spaccio di sostanze stupefacenti, che tengono di conseguenza in ostaggio l’intera popolazione locale, grazie a ricatti e minacce.

Ancora una volta, dunque, è stata superata la soglia di civiltà da parte dei malavitosi, che hanno usato un luogo di aggregazione infantile per le loro becere questioni di droga.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Test a numero chiuso Profumo anticipa le date ed è scontro

Next Article

Lo zucchero aiuta a rimarginare le ferite

Related Posts
Leggi di più

Sesso con uno studente disabile: a processo una professoressa di sostegno

Si tratta di una docente di un istituto superiore in provincia di Firenze. I fatti risalgono al 2019 quando il ragazzo non era ancora maggiorenne. La donna, dopo il rapporto sessuale consumato all'interno dell'istituto scolastico, avrebbe chiesto allo studente di non raccontarlo a nessuno.
Leggi di più

“Incompetente ed esibizionista”: ecco cosa pensano i giovani della politica italiana

Presentato il decimo rapporto dell'Osservatorio permanente sui giovani della Link Campus University. La ricerca ha interessato 5mila giovani tra i 16 e i 19 anni. La maggior parte di loro sono delusi dal mondo delle istituzioni ma vorrebbero una donna come Presidente della Repubblica. "I fondi del PNRR? Utilizziamoli per riparare ai danni psicologici provocati dalla DaD".