Disoccupato si mette in vendita su Amazon

_photo_phil

“Ordinatelo subito, è rimasto un solo pezzo”. No, non siamo di fronte alla solita inserzione commerciale su internet. Quel “pezzo” è, infatti, Philippe Dubost, web product manager disoccupato, che ha pensato bene di offrirsi al mercato del lavoro tramite una (falsa) piattaforma Amazon.

Al posto del curriculum Dubost si è presentato come una “merce rara in vendita”. Il prezzo? Il listino è stato cancellato, in modo tale da invogliare i datori di lavoro a presentare la propria offerta. Ma le sorprese non finiscono qui. Dubost si definisce pronto “ad essere spedito in tutto il mondo”, e dà inoltre la possibilità di selezionare una lingua (lui ne parla tre ndr). Tra le altre caratteristiche del “prodotto-Dubost” troviamo una mentalità imprenditoriale e un’esperienza di cinque anni sui prodotti web.

L’idea sta spopolando sulla rete, e ha raccolto grandi consensi. Basti pensare che più di cento datori di lavoro hanno contattato Dubost, in pochissimi giorni. Il suo curriculum è stato visitato da più di 80mila utenti.

“Volevo fare qualcosa di divertente – ha dichiarato all’inglese “The Indipendent” . I curriculum di solito non lo sono per niente. Non è divertente scriverli e neppure leggerli. Ho pensato che sarebbe stato carino costruire un piccolo prodotto web che assomigliasse quasi a un gioco”.

Vanno di moda, dunque, le idee strane con cui candidarsi nel mondo del lavoro. Appena una settimana fa Giorgio Tedone mise in vendita su internet la sua laurea in Scienze Politiche in cambio di un lavoro.

Guarda il profilo di Philippe https://www.phildub.com/

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Sigaretta elettronica vietata a scuola

Next Article

In Germania, la prima carta da parati antisismica

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".