Didattica in presenza: dal 26 aprile tutti in classe

Il ritorno alla didattica in presenza sarà il 26 aprile. Lo ha annunciato oggi il Premier Mario Draghi, durante una conferenza stampa
didattica in presenza

Il 26 aprile si ritorna a scuola. Le lezioni saranno in presenza per tutti gli alunni che vivono nelle zone gialle e arancioni. Lo ha annunciato oggi il premier Mario Draghi, durante una conferenza stampa.

A fine mese torneranno infatti le cosiddette “Zone gialle rafforzate”, che prevedono maggiori libertà per le attività all’aperto e per la scuola. Draghi ha dichiarato che la scelta si è basata su “un rischio ragionato, fondato sui dati che sono in miglioramento”. Nelle zone rosse, però, resteranno modalità di suddivisione della didattica, che sarà in parte in presenza e in parte ancora a distanza.

Pare che le riapertura saranno definitive. Per il Premier, la situazione vaccinale sta progredendo al punto da poter permettere l’ultimo mese di scuola in presenza, senza più interruzioni.  “La possibilità che si torni indietro è molto bassa e in autunno la vaccinazione sarà molto diffusa”, ha continuato Draghi.

C’è quindi da aspettarsi che da settembre il ritorno sarà totale. Per permettere questo risultato, il Governo ha stanziato 390 milioni per un programma di trasporti pubblici locali, che dovrebbe permettere di evitare gli assembramenti negli autobus e alle fermate.

Total
2
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il Coronavirus cambia anche la gita scolastica: studenti in viaggio con la realtà aumentata

Next Article

Palermo Welcoming City, l’inclusione progettata dagli studenti

Related Posts