Dante 2021: il Ministro Franceschini annuncia il programma delle celebrazioni del prossimo Dantedì

Dante: sabato conferenza stampa con il Ministro Franceschini per il programma delle celebrazioni per Dante 2021 e del prossimo Dantedì
Portrait of Italian poet, politician, and author Dante Alighieri (1265 – 1321), early 14th Century. Author of ‘The Divine Comedy.’ (Photo by Stock Montage/Getty Images)

Dante: sabato conferenza stampa con il Ministro Franceschini per il programma delle celebrazioni per Dante 2021 e del prossimo Dantedì

Il Ministro della cultura, Dario Franceschini, interverrà sabato 6 marzo alle ore 11:00 alla video conferenza stampa per la presentazione delle principali iniziative per le celebrazioni dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri e degli eventi in programma per il prossimo Dantedì, istituito lo scorso anno ogni 25 marzo dalla Presidenza del Consiglio.

Parteciperanno il Presidente del Comitato, Carlo Ossola, il Segretario Generale del Comitato, Maria Ida Gaeta, il Presidente delle Scuderie del Quirinale, Mario De Simoni, il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, il Sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, e il Sindaco di Verona, Federico Sboarina.

I giornalisti interessati sono pregati di accreditarsi inviando una mail entro le 14:00 di domani, venerdì 5 marzo, all’indirizzo di posta elettronica [email protected].
In seguito alla registrazione, gli accreditati riceveranno in risposta il link alla piattaforma Zoom per seguire la conferenza, che verrà trasmessa in diretta anche sul canale YouTube del MiC.

La Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, denominata Dantedì è stata istituita nel 2020 dal governo italiano ed fissata nella data del 25 marzo di ogni anno.

Sarà digitale anche la seconda edizione del Dantedì con letture virtuali del sommo poeta che vedranno coinvolte scuole, musei, archivi, biblioteche, artisti, Mibact e Miur e Rai. Tutti insieme per celebrare oggi 25 marzo Dante Alighieri, simbolo della cultura italiana e fondatore della nostra lingua. La data è stata individuata, lo scorso anno, come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, per iniziativa del governo su proposta del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini.

Nei giorni della pandemia il Dantedì è “un modo per unire ancora di più il Paese condividendo i versi immortali del Sommo poeta”. ‪

Decine di migliaia di studenti lo faranno nel corso delle lezioni a distanza, così come tutti i cittadini che vorranno partecipare. Le celebrazioni, seppur a distanza, proseguiranno durante l’intera giornata sui social, con pillole, letture in streaming, performance dedicate a Dante, tutte iniziative identificate dagli hashtag ufficiali #Dantedì e #IoleggoDante. Mibact e Miur insieme a scuole, musei, parchi archeologici, biblioteche, archivi e luoghi della cultura proporranno inoltre sui propri account social immagini, video, opere d’arte, rare edizioni della Divina commedia per raccontare quanto la figura del Sommo Poeta nel corso dei secoli abbia segnato profondamente tutte le espressioni culturali e artistiche dell’identità italiana.

Dantedì, mercoledì la prima edizione con letture social del Sommo Poeta. Coinvolti scuole, musei, biblioteche, luoghi di cultura

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Sapienza migliore ateneo "classico", superato Oxford

Next Article

"L’Italia non è mai stata così vicina" il nuovo portale della Farnesina

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"