Da Arisa a Fabi, gli appuntamenti da non perdere da lunedì

arisa5

Il 4 febbraio parte dal palco degli Arcimboldi il nuovo tour di Arisa “Amami”, ispirato al nuovo album live con tutte le maggiori hit dell’autrice di “Sincerità”.

Il ritorno live di Niccolò Fabi ha fatto registrare il tutto esaurito per il concerto del cantante romano previsto per il 4 febbraio al Teatro dal Verme.

Unica data italiana per i Dropkick Murphys, il gruppo celtic punk americano che suonerà mercoledì 6 all’Alcatraz per presentare il nuovo disco “Signed and Sealed in Blood”.

Sabato 9 è la volta dei Linea 77 che portano in tour gli inediti del loro album “La speranza è una trappola” e saranno sul palco del Live Forum di Assago.

Fino al 17 febbraio è in scena “Baciamo le mani”, una commedia sul dramma della precarietà raccontato con leggerezza e ironica al teatro Martinitt di via Pitteri.

Fino al 3 febbraio, “Il deserto dei Tartari” di Dino Buzzati diventa un monologo appassionate con Woody Neri allo Spazio Tertulliano.

L’umorismo corrosivo di Carlo Emilio Gadda e del suo “L’incendio di via Keplero” è in scena al Teatro Franco Parenti con Anna Nogara e Marco Scalzetta, che rileggono il racconto di un fatto di cronaca scritto negli anni Trenta e pubblicato nella raccolta “Accoppiamenti giudiziosi” nel 1963.

Fino al 10 febbraio al Teatro Litta Francesco Cosenza e Niccolò Piramidal sono i protagonisti del pirandelliano “L’uomo dal fiore in bocca”.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Baratto, musica, teatro: Roma palcoscenico a cielo aperto

Next Article

In tempo di crisi i ragazzi scelgono istituti tecnici

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".