Coronavirus: Maturità ed esame terza media a settembre, proposta è di alcuni Dirigenti Scolastici. Precisazioni USR

Sarebbero alcuni Dirigenti Scolastici ad aver avanzato l’ipotesi di svolgere Esami di Stato terza media e maturità per studenti V classi istituti secondari superiori a settembre. Precisazione del Dirigente Fabrizio Manca.

Stamattina avevamo riportato quanto segnalato in un articolo di  Radio Gold,in merito a questa proposta.

“per ora non c’è ancora nulla di deciso – avrebbe precisato il Dirigentedell’ufficio scolastico di Alesssandria – ma, per quanto riguarda la nostra Regione, gran parte dei dirigenti degli Uffici Territoriali si è detta concorde con questa ipotesi. Anche altre Regioni hanno proposto lo stesso: vedremo cosa succederà”

“La notizia, tratta da RADIOGOLD, radio locale on line della provincia di Alessandria, secondo cui l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, da me diretto, avrebbe richiesto al Ministero di spostare a settembre gli esami di maturità, è non veritiera e priva di qualsiasi riscontro. La proposta è stata avanzata da alcuni dirigenti scolastici e discussa, durante una conferenza di servizio svolta con modalità a distanza, con il dirigente dell’Ambito Territoriale. RADIOGOLD ha già provveduto alla rettifica alle ore 12.40 di oggi.

Ci tengo a precisare che il mio Ufficio, in questa delicatissima fase di emergenza è unicamente impegnato, con una specifica Task Force, ad assicurare supporto, consulenza e strumenti digitali a tutte le scuole del Piemonte per la didattica a distanza, anche nei confronti degli studenti e delle famiglie più deboli.

Le valutazioni in ordine alle misure di salvaguardia dell’anno scolastico in corso sono rimesse agli organi di indirizzo politico. L’USR Piemonte, come le altre articolazioni territoriali dell’Amministrazione periferica del MI, non farà mancare il proprio contributo di idee e di esperienza.

Confidando in una vostra pronta rettifica, ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti.

IL DIRETTORE GENERALE

Fabrizio Manca” orizzontescuola

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Coronavirus, Boris Johnson attacca le università inglesi che fermano le lezioni: ‘Create un danno, rispettate le indicazioni del governo’

Next Article

Coronavirus, Azzolina: via libera a ulteriori misure per il lavoro agile. Scuole aperte solo in caso di attività indifferibili

Related Posts
Leggi di più

Otto studenti su dieci a scuola in presenza: ecco i nuovi dati del Ministero sul rientro in classe. I docenti assenti sono l’8%

Il Ministero dell'Istruzione ha diffuso i dati sulle presenze a scuola nella settimana che va dal 17 al 22 gennaio. Tra Dad e Ddi le classi che stanno facendo lezione a distanza sono il 30% del totale. Il ministro Bianchi: "Numeri che dimostrano la bontà delle scelte fatte. Adesso regole più semplici per aiutare studenti e famiglie".