Consulenti e venditori per Acquatek

Acquatek si occupa di trovare delle soluzioni per migliorare la qualità dell’acqua usata, sia per scopi alimentari che per scopi industriali. L’azienda ricerca consulenti, venditori e consulenti manager da inserire nell’Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte. Per quanto riguarda le prime due figure, il ruolo prevede l’attività di vendita presso i clienti e i prospect costituiti da privati, ai quali proporre i prodotti e i servizi Acquatek e offrire soluzioni progettate su misura.
Il candidato ideale è un diplomato o laureato, che ha maturato esperienze nella vendita di servizi/prodotti a valore aggiunto. Ha un’età minima di 25 anni e buone capacità di comunicazione e di relazioni interpersonali, metodicità e doti organizzative, determinazione per il conseguimento di risultati e flessibilità operativa. Passione per l’attività di vendita e motivazione al conseguimento di obiettivi professionali costituiscono requisiti indispensabili per ricoprire, con successo, il ruolo.
Per il ruolo di consulente manager il Gruppo Acquatek richiede diploma di scuola media superiore o laurea, abilità nell’uso del pc, molta propensione all’ascolto delle esigenze dei clienti, professionalità, ambizione e tanta determinazione. Inoltre si richiede auto propria e disponibilità agli spostamenti. L’azienda offre: contratto di categoria, guadagni commisurati ai risultati conseguiti, incentivi al raggiungimento degli obiettivi, appuntamenti prefissati, corsi di formazione sui prodotti dell’azienda e personali.
La sede di lavoro sarà nella provincia di residenza. Le selezioni avranno luogo a Pavia, Parma e Bologna; verranno considerate candidature con curriculum inoltrate al seguente indirizzo email: [email protected] oppure via fax allo 0521/1814506.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Punto G, questo conosciuto

Next Article

Personale con la passione dei motori

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.