Confindustria per i giovani

Il Progetto “Confindustria per i Giovani” è finalizzato a favorire l’incontro dei giovani con il mondo del lavoro e la conoscenza del Sistema di Rappresentanza, supportandoli nella comprensione delle dinamiche organizzative ed istituzionali del network associativo.

Il Progetto “Confindustria per i Giovani” è finalizzato a favorire l’incontro dei giovani con il mondo del lavoro e la conoscenza del Sistema di Rappresentanza, supportandoli nella comprensione delle dinamiche organizzative ed istituzionali del network associativo.

Il progetto si rivolge a 50 giovani neolaureati al fine di introdurli al sistema delle imprese, costruire un percorso formativo centrato sulla comprensione delle dinamiche organizzative ed istituzionali del network associativo confederale; contribuire a creare una rete di relazioni sul territorio fondamentale a rendere efficace l’azione associativa, partendo dalla generazione più giovane.

Per partecipare è necessario presentare la domanda di partecipazione, esclusivamente tramite il modulo compilabile sul sito ma anche uno screening cv. L’ammissione prevede una prova scritta e colloqui motivazionali.

Il percorso formativo si articolerà in 6 mesi di stage da svolgersi presso una o più sedi del Sistema di Rappresentanza; 8 giornate di formazione in aula; formazione e-learning, Master 24, Il Sole 24 Ore Formazione; formazione a distanza; attività di tutoring e counselling durante il percorso formativo.

Le domande dovranno pervenire entro l’11 novembre.
novembre 2012 – gennaio 2013: selezione
febbraio 2013: avvio percorso formativo

È previsto un rimborso spese mensile pari a 1.000 euro
Per info [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La Cnn racconta la scuola italiana al tempo della crisi

Next Article

Pippa e il suo lato B in un libro

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.