Cambridge, spesi 3 milioni di sterline l’anno per il vino: “Quei soldi potevano essere usati per le borse di studio”

Vino Rosso

Tre milioni di sterline (più di tre milioni e mezzo di euro). E’ questa la cifra spesa all’Università di Cambridge per il buon vino in tavola. A fare il calcolo è stato il Dayli Telegraph: le bottiglie finite sui tavoli degli eventi ufficiali, come cene, balli e pause pranzo sono state centinaia.

Qualcuno, però, non sembra d’accordo. E’ una cifra davvero preoccupante, dicono i critici: i soldi si potevano usare per le borse di studio, considerando le rette universitarie (aumentate proprio quest’anno) che si aggirano intorno alle 9mila sterline l’anno.

I vertici dell’Ateneo si sono però difesi affermando che gran parte del vino viene venduto con le attività di catering e organizzazione di conferenze gestite da Cambridge. Ma tanto di quell’alcol è stato anche bevuto dagli studenti, spesso messi sotto accusa per le ubriacature in feste che ricordano quelle del film “Animal House”.

Il celebre Trinity College ha perfino una cantina il cui valore è il doppio di quella del governo. Le sue bottiglie raggiungono la cifra complessiva di 1,5 milioni di sterline e ci sono anche pregiatissimi vini francesi di annate rare come quella del 1947.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Premio Miriam Mafai per giornaliste under 35

Next Article

Stamina - Passo indietro dei medici di Brescia: "Basta infusioni"

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.