Buon compleanno Twitter. E si avvicina la quotazione in borsa

twitter 1

Buon compleanno ai 140 caratteri. Twitter taglia il traguardo dei sette anni: il primo tweet di prova, mandato da uno dei fondatori Jack Dorsey, risale infatti al 21 marzo del 2006, poi la piattaforma fu lanciata ufficialmente e aperta al pubblico il 15 luglio dello stesso anno.

Il microblog da 140 caratteri – che conta 200 milioni di utenti attivi mensili, ma non è dato sapere dall’azienda quanti sono esattamente quelli registrati – secondo gli ultimi rumors è sempre piu’ vicino alla quotazione in Borsa.

Nel frattempo, una delle funzioni più caratteristiche di Twitter, l’hashtag, sta per sbarcare sul social rivale di Mark Zuckerberg. La prossima sfida per i cinguettii, però, potrebbe essere addirittura la musica in streaming. Come riportato dal sito specializzato Cnet, il sito dei 140 caratteri potrebbe lanciare entro la fine di marzo l’applicazione per ascoltare musica in rete e scaricarla. Staremo a vedere.

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Cocaina, passi avanti contro la dipendenza

Next Article

Macerata, Luca Abete sale in cattedra

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".