Bologna, concluse manifestazioni Fiom e collettivi

Si sono concluse, quasi in contemporanea, le manifestazioni della Fiom e dei collettivi a Bologna, che in mattinata hanno dato vita a diversi cortei.

Dopo l’azione in una sede di uffici Unicredit in via del Lavoro, il gruppo degli studenti riuniti dai collettivi Cas e Cua e’ rientrato in centro, ha sfilato in zona Universitaria si e’ sciolto davanti alla fontana del Nettuno, in piazza.

Prima c’era stato un lancio di petardi e qualche uova contro un’altra sede Unicredit, in via Indipendenza. Petardi sono stati esplosi anche davanti all’ufficio scolastico provinciale, via de’ Castagnoli.

Alla fine i giovani erano circa duecento. La Fiom, come previsto, ha concluso con il comizio sul palco montato in piazza di porta Ravegnana, sotto le Due Torri. Precedentemente, un altro gruppo guidato dal collettivo ‘Labas’ aveva dato vita ad un ulteriore blitz: alcuni sacchi della spazzatura sono stati lanciati verso l’ingresso del palazzo di Bankitalia, teatro un anno fa di tafferugli.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Disabili e inclusione scolastica, l'impegno del Ministero

Next Article

Se fumi dopo aver bevuto, aumenti il rischio hangover

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.