Basta sensi di colpa, arriva il cioccolato che fa bene come la frutta

Schermata 2013-04-11 a 12.53.22

Addio sensi di colpa: da oggi esiste il cioccolato che fa bene come la frutta.

Stefan A.F. Bon, ricercatore dell’Università di Warwick, ha creato una nuova formulazione che riduce del cinquanta per cento i grassi contenuti nel cioccolato tradizionale e aggiunge succo di frutta e vitamina C. Il prodotto è stato presentato durante il 245esimo incontro nazionale dell’American Chemical Society.

Il cioccolato di Stefan A.F. Bon ha la forma di microbolle che aiutano a mantenere il cioccolato denso e morbido. Al grasso del cioccolato sono state sostituite gocce di frutta a base acquosa oppure una cola dietetica che riduce il contenuto globale di zuccheri. Fondente, al latte, bianco: l’invenzione del ricercatore dell’Università di Warwick funziona con tutti i tipi di cioccolato e può essere declinata nelle più diverse varietà, dalla mela all’arancia al mirtillo.

Numerosi studi in passato hanno già elogiato le proprietà benefiche del cacao, le sue qualità antiossidanti e la sua azione di abbassamento della pressione sanguigna. Uno studio dell’Università della California ha dimostrato infine che, se assunto regolarmente, il cioccolato non solo migliora il colesterolo e regola l’insulina, ma riduce anche la massa corporea.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Walt Disney lancia un concorso per gli studenti italiani

Next Article

L'uomo che vola con i palloncini

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.