Bando Intercultura 2014-15: un anno di studio all’estero per 1.800 giovani

bando intercultura 2014 2015

E’ online il bando Intercultura per l’a.s. 2014-2015: saranno 1.800 i giovani italiani che potranno partire per seguire un anno di studio all’estero. Le candidature verranno aperte solo il prossimo 1 Settembre, tuttavia, la Fondazione Intercultura ha deciso di rendere già disponibile online il bando così da permettere a ragazzi e genitori di informarsi sui programmi proposti. Potranno partecipare al progetto i nati tra il 1 Luglio 1997 e il 31 Agosto 2000 (ovvero, indicativamente di 15-17 anni di età).

Le destinazioni – Quest’anno sono più di 60 le mete a disposizione, comprese le new entry Perù e Bolivia. Lo scorso anno è stata l’america Latina una delle destinazioni più scelte dagli studenti italiani (il 23% del totale, in crescita dal 2000 del 7%). Tra poche settimane, infatti, 57 ragazzi partiranno per il Brasile, 98 per l’Argentina, 36 per il Cile, tantissimi anche Paesi impensati sino a qualche anno fa e che invece stanno vivendo un rinascimento culturale come il Costarica (55 ragazzi), l’Honduras (34), la Colombia (9), l’Ecuador (21), Panama (11), il Messico (29), il Paraguay (25), la Repubblica Dominicana (41).

Borse di studio – Come ogni anno, Intercultura metterà a disposizione borse di studio a copertura totale o parziale delle spese necessarie all’adesione del progetto e al sostentamento dello studente all’estero. Al momento sono 458 le borse di studio disponibili (di cui 40 totali, che prevedono il pagamento di solo 800 euro per le spese di selezione) per consentire la partecipazione ai programmi degli studenti più meritevoli e bisognosi di sostegno economico. Entro l’autunno, tuttavia, l’associazione conta di poter mettere a disposizione altre 4-500 borse da reperire grazie alla collaborazione della Fondazione Intercultura con diverse aziende, banche, fondazioni ed enti locali.

Ricordiamo che, al momento dell’apertura del bando, il 1 Settembre, ogni candidato avrà poco più di due mesi per completare le pratiche e proporre la propria domanda (la scadenza è fissata al 10 Novembre).

Per avere maggiori informazioni sui programmi di Intercultura visitate il sito web della Fondazione o leggete il bando a questo link.

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Quante ore lavorano gli insegnanti nel resto d'Europa?

Next Article

Concorso Magistratura, la denuncia della candidata: "Costretta a rimanere nuda per i controlli. E' uno schifo"

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.