Assunzioni Germania: lavoro per italiani over 35

Siete alla ricerca di un’opportunità di lavoro all’estero? Nuove possibilità di assunzioni in Germania per italiani over 35. La Città metropolitana di Roma Capitale, attraverso il progetto europeo di mobilità lavorativa REACTIVATE, seleziona varie figure professionali. E’ possibile inviare la propria candidatura fino al 10 Gennaio 2020.
Reactive Job è il programma di mobilità professionale all’interno dell’Unione Europea che aiuta i cittadini con un’età superiore ai 35 anni a trovare lavoro, apprendistati o tirocini in un altro Stato membro dell’UE e supporta i datori di lavoro a reclutare lavoratori qualificati in tutta l’UE .
La città Metropolitana di Roma Capitale seleziona, attraverso il programma europeo Reactive Job 2018-2020, vari profili professionali da assumere in diverse città della Germania. Le figure professionali ricercate sono le seguenti:
n. 10 assistenti macellai;
n. 3 venditori banco macelleria;
n. 3 chef;
n. 3 camerieri;
n. 3 receptionist;
n. 3 fornai.
Possono candidarsi alle offerte di lavoro in Germania, i candidati che sono in possesso dei seguenti requisiti generali:
– 35 anni compiuti;
– cittadinanza e Residenza in uno dei Paesi dell’Unione europea;
– esperienza pregressa nella mansione del profilo per il quale ci si candida;
– conoscenza livello B2 lingua inglese;
– conoscenza livello A2 lingua tedesca o disponibilità a raggiungere il predetto livello di competenza linguistica.
Per poter presentare la propria candidatura a una delle offerte di lavoro, è necessario registrarsi al portale www.reactivatejob.eu entro il giorno 10 Gennaio 2020. Una volta effettuata la registrazione alla piattaforma, occorre inviare una e-mail all’indirizzo [email protected], indicando nell’oggetto il profilo per il quale ci si candida e allegando il proprio curriculum viate. Accertata la regolarità delle domande pervenute, i candidati risultati idonei dovranno sostenere un colloquio che si svolgerà presso l’aula conferenze di Porta Futuro, in via Galvani 108 – Roma, secondo il seguente calendario:
28 Gennaio alle ore 9.30, assistenti macellai;
28 Gennaio alle ore 9.30, venditori banco macelleria;
29 Gennaio alle ore 9.30, chef;
29 Gennaio 9.30, camerieri;
29 Gennaio alle ore 9.30, receptionist;
30 Gennaio alle ore 9.30, fornai.
Per tutti i dettagli sulle assunzioni in Germania per italiani over 35, è possibile collegarsi al portale Eures, dedicato alla ricerca di lavoro in Europa, cliccando sull’icona Germania e selezionando l’offerta di proprio interesse.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Via le scorie nucleari dal terreno: in Basilicata rimosso il monolite della "fossa irreversibile"

Next Article

Iliad Lavora con noi: posizioni aperte, come candidarsi

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.