Iliad Lavora con noi: posizioni aperte, come candidarsi

Iliad offre interessanti opportunità di lavoro in Italia. La nota compagnia di telecomunicazioni cerca periodicamente personale per assunzioni in sede a Milano e su tutto il territorio nazionale. Vi presentiamo le posizioni aperte e come candidarsi per le assunzioni Iliad. Vi diamo anche informazioni utili sull’azienda e sulle modalità di recruiting.
Durante l’anno Iliad seleziona personale da assumere presso varie sedi in tutta Italia. Al momento, ad esempio, cerca vari profili da inserire nelle aree Acquisti, Business Developement, Commerciale, Contabilità e Bilancio, Finanza, ICT e Sistemi Informativi, Ingegneria, Installation/Maintenance/Repair e in altri settori. Sono disponibili opportunità di lavoro in Lombardia, Marche, Puglia, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, Sardegna, Toscana, Liguria, Veneto, Lazio, Campania, Sicilia, Umbria, Abruzzo, Molise, Piemonte e Friuli Venezia Giulia.
Gli interessati alle future assunzioni Iliad e alle opportunità di lavoro nelle telecomunicazioni possono valutare le posizioni aperte al momento. Ecco un breve excursus delle figure richieste:

FIELD TECHNICIAN – Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Campania, Friuli, Liguria, Abruzzo, Molise, Marche, Trentino, Puglia, Umbria, Sardegna

Iliad cerca Tecnici sul campo, che dovranno provvedere alle attività di installazione, attivazione e manutenzione delle apparecchiature della rete radio. I candidati ideali hanno esperienza pregressa nel ruolo o in ruoli simili e nelle diverse tecnologie componenti una rete radio mobile, oltre che nei sistemi infrastrutturali di power AC/DC e clima. Conoscono la lingua inglese o quella francese almeno a livello base e sono disponibili a viaggiare frequentemente in tutta la regione di riferimento e sul territorio nazionale. Conoscono le dinamiche di installazione dei dispositivi e sistemi radianti, e possiedono ottime doti comunicative e relazionali.
FIELD TECHNICIAN NEW GRADUATE – Lombardia, Sicilia, Toscana, Triveneto, Abruzzo, Molise, Marche, Lazio, Emilia Romagna, Friuli, Sardegna, Liguria, Trentino, Campania, Puglia
La ricerca è rivolta a brillanti neodiplomati e neolaureati da assumere nello staff dei Tecnici sul campo. Per candidarsi occorre aver conseguito un diploma o laurea triennale in Informatica e Telecomunicazioni o in Elettronica ed Elettrotecnica. Bisogna avere massimo 2 anni di esperienza in ruoli analoghi e conoscere a livello base l’Inglese o il Francese. Completano il profilo eccellenti doti di comunicazione e relazione, e la disponibilità a frequenti trasferte sul territorio regionale e nazionale.
In questo periodo Iliad seleziona anche i seguenti profili:

  • Purchasing Specialist – Milano;
  • Civil Work and Telecom Implementation Supervisor – Genova;
  • Regional Rollout Coordinator – Torino;
  • Site Acquisitor – Ancona;
  • Accountant – Milano;
  • Internship Finance Department – Milano;
  • Tirocinante Software Engineer – Milano;
  • Software Engineer – Milano;
  • Drive Test and Optimization Engineer – Palermo, Roma, Mestre (Venezia);
  • Radio Network Optimization Engineer – Roma, Milano;
  • Integration & Monitoring Engineer – Milano;
  • Radio Design Engineer – Milano/Roma;
  • Microwave Engineer – Milano;
  • Field Regional Coordinator – Veneto, Campania;
  • ASPP North East – Mestre (Venezia).

La raccolta delle candidature per lavorare in Iliad viene effettuata attraverso un’apposita piattaforma riservata al recruiting, accessibile dall’area Lavora con noi del sito web della compagnia. Cliccando su ‘Scopri le nostre opportunità lavorative’ all’interno della piattaforma si accede al portale su cui vengono pubblicati gli annunci relativi alle ricerche in corso, ai quali è possibile rispondere online. Per farlo bisogna disporre di un account e, dunque, essere registrati.
La registrazione è gratuita e consente di inserire il curriculum vitae nel data base aziendale e di ottenere le credenziali di accesso al sistema, necessarie per effettuare il login e candidarsi. Una volta creata la propria area utente è possibile usarla anche per candidarsi in vista di prossime selezioni di personale. In qualsiasi momento, inoltre, si può inviare un’autocandidatura, compilando l’apposito modulo online. In alternativa, per le candidature spontanee e in risposta alle offerte di lavoro attive, è possibile utilizzare il proprio account LinkedIn, se registrati al noto social network professionale.
La piattaforma riservata alle carriere consente di effettuare una ricerca tematica degli annunci, per prendere visione di quelli che maggiormente corrispondono ai propri interessi. Sono disponibili appositi filtri per selezionarli in base a parole chiave, sedi e/o professione di preferenza.
Gli interessati alle opportunità di lavoro Iliad possono visitare il portale dedicato alle selezioni in corso del Gruppo, raggiungibile dalla pagina Iliad “Lavora con noi”. Dallo stesso è possibile prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi online, inviando il cv tramite l’apposito form.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Assunzioni Germania: lavoro per italiani over 35

Next Article

Ricostruito il volto di una ragazza vissuta 5700 anni fa: il Dna estratto da un chewing gum

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.