Assange, Rodotà e Ainis parlano all’Università di Pisa

julian_assange_2010-front1

Per gli Open Day della Ricerca dell’Università di Pisa, inaugurati giovedì 10 aprile con dibattiti, incontri e 32 stand della ricerca, arriva il giorno dell’evento organizzato nell’ambito dei “Dialoghi dell’Espresso“. Venerdì pomeriggio, alle ore 16, appuntamento nell’Aula Magna del Polo Carmignani in Piazza dei Cavalieri con l’incontro “Spioni, spiati. Etica e democrazia” aperto dai saluti del rettore Massimo Augello e del direttore de “L’Espresso”, Bruno Manfellotto.

Subito dopo, la giornalista Stefania Maurizi intervisterà Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks, che sarà in video collegamento dall’ambasciata dell’Ecuador a Londra in cui è rifugiato da alcuni anni. La discussione sarà approfondita con gli interventi dei giuristi Stefano Rodotà e Michele Ainis, del filosofo Remo Bodei, professore emerito dell’Università di Pisa, e del giornalista de l’Espresso Alessandro Gilioli.

La mattinata è invece all’insegna della ricerca, con tre talk che presenteranno alcuni casi di ricerche innovative e di successo dell’Università di Pisa. Si inizia alle ore 10 con “Humanities, linguistica e applicazioni multimediali“: il prorettore alla Ricerca, Roberto Barale, e il responsabile Ricerca e Sviluppo di Nextworks, Nicola Ciulli, dialogheranno con i professori Gabriele Gattiglia, Alessandro Lenci, Enrica Salvatori e Mirko Tavoni.

Alle ore 11  “Spin-off: performance di creatività e innovazione“, con il prorettore alla Ricerca applicata e all’Innovazione, Paolo Ferragina, che introduce i rappresentanti di BioCare, E-SPres3D, ExtraSolution, IV Tech e JOS Technology. Alle ore 12, “Meet the MIT Project” mette a confronto il prorettore all’Internazionalizzazione, Alessandra Guidi, con alcuni degli studiosi pisani che stanno sviluppando progetti di ricerca insieme a colleghi del prestigioso MIT di Boston: Valentina Domenici, Gianluca Fiori, Michele Lanzetta e Marta Pappalardo. I tre incontri saranno coordinati dal giornalistaWalter Daviddi.

Dalle ore 16 partirà la diretta streaming

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nasce a Napoli IGoOn, il primo autostop digitale

Next Article

Riaperte le graduatorie ad esaurimento per i docenti precari

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.