Aquila, riaprono i bar dell’università

È prevista per oggi la riapertura di due servizi bar per gli studenti in due complessi strategici e frequentati dell’università dell’Aquila..

È prevista per oggi la riapertura di due servizi bar per gli studenti in due complessi strategici e frequentati dell’università dell’Aquila: uno nel polo della ex Optimes a Pile, l’altro nel polo scientifico di Coppito, in una struttura adiacente alla mensa. La riattivazione dei due bar permetterà all’azienda che si è aggiudicata l’appalto per la gestione di reintegrare gli addetti finiti in cassa integrazione per la chiusura delle due attività conseguente al sisma del 2009.

Lo rende noto il commissario straordinario dell’Adsu (Azienda per il diritto allo studio universitario) dell’Aquila, Francesco D’Ascanio. «Si tratta di due riaperture molto attese da studenti e docenti – spiega D’Ascanio -. Sono importanti anche per l’occupazione, visto che dei cassintegrati torneranno a lavorare. Pure se piccoli, sono tasselli che contribuiscono al ritorno alla normalità».
Fonte: Ansa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Gelmini, nessun aumento delle tasse

Next Article

Anvur, operativa tra pochi giorni

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.