Anche i giovani americani dopo la laurea tornano da mamma e papà

bamboccioni americani

Bamboccioni americani Non è una moda tutta italiana quella dei “bamboccioni”: anche i giovani newyorchesi tornano a vivere con mamma e papà. A riferirlo è il New York Daily News. A Manhattan il costo medio dell`affitto è arrivato a 3.442 dollari al mese e così dopo l`università i ragazzi decidono di tornare tra le mura domestiche anche quando hanno un buon lavoro. Il fenomeno è così vasto che è stato coniato perfino un nome: “boomerang kids”, i bambini che come un boomerang finiscono nuovamente nel luogo da cui erano partiti. Uno studio pubblicato la scorsa settimana dall`agenzia immobiliare Coldwell Banker ha rivelato che i giovani tra i 18 e i 34 anni vedono come accettabile vivere in casa con i genitori fino a cinque anni dopo il compimento della maggiore età, che nello Stato di New York si raggiunge all’età di 18 anni. Una vera e propria rivoluzione culturale per gli Stati Uniti, Paese in cui fino a pochi anni fa era quasi un tabù rimanere tra le mura domestiche dopo i 21 anni. Ora i genitori americani sono preoccupati che questo ritorno, da temporaneo possa diventare definitivo e così fissano le regole del gioco: chiedere un contributo finanziario per le spese ai propri figli e stabilire un tempo limitato oltre il quale non è più possibile rimanere in casa.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Carrozza: "Il sistema piramidale schiaccia i giovani. Va scardinato"

Next Article

Assunzione per 11.268 docenti

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".