Allo studio una pillola che cancella i ricordi dolorosi

Schermata 2013-03-29 a 14.31.10

E’ una medicina che potrebbe cambiare la vita delle persone che hanno subito traumatismi come un’aggressione o incidenti stradali. Dal 2007, il Laboratorio di stress traumatico di Tolosa, in Francia, lavora su una molecola, il propranololo, che attenua i cattivi ricordi della memoria.

Una quarantina di persone, tra Tolosa, Montreal, e Boston, hanno gia’ goduto di queste ricerche che si estenderanno a nuovi pazienti di Lille, TOurs e in Martinica. ”Il propranololo e’ un medicinale generico conosciuto da una decina d’anni che era destinato al trattamento del mal di testa o dell’ipertensione”, spiega il professor Philippe Birmes, direttore del laboratorio di Tolosa, citato dal settimanale La Parisienne. ”Somministrando questa molecola ai nostri pazienti – ha aggiunto – abbiamo visto che la carica emotiva legata a questi ricordi traumatici diminuiva”.

Per Rue 89 la notizia non e’ poi cosi’ tanto nuova, visto che gli effetti del propranololo gia’ si conoscono dagli inizi degli anni Novanta. L’ultima volta in cui la molecola fini’ sotto ai riflettori dei media, prosegue il giornale on-line, e’ stato appena un anno fa’, quando i medici dell’universita’ di Oxford conclusero che la molecola riduceva ”i pregiudizi razziali inconsci”. La scienziata incaricata delle ricerche dichiaro’ allora che lo studio sarebbe stato esteso ad ”altri pregiudizi, come l’appartenenza religiosa o l’omosessualita”’.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ingegneria, nel Molise rischia la soppressione

Next Article

Ruzzle, una falla mette a rischio l'identità di chi gioca

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".