A Napoli il primo job meeting del turismo

Da quest’anno anche Napoli ha il suo job meeting nel settore del turismo: nasce il Career Day dell’Hospitality.

Da quest’anno anche Napoli ha il suo job meeting nel settore del turismo. Dopo Milano, Firenze e Roma, nasce nella città partenopea il Career Day dell’Hospitality ideato e promosso dall’Università Suor Orsola Benincasa e dall’ Assessorato al Lavoro della Provincia di Napoli.

14 e 15 aprile le date dell’evento: due giornate di incontro e confronto tra tutti gli operatori del settore. Docenti universitari, responsabili dei corsi di laurea e imprenditori si confronteranno perché formazione e lavoro possano lavorare sinergicamente insieme per favorire l’inserimento lavorativo e attraverso workshop e convegni emergeranno gli scenari occupazionali del futuro. Seguiranno poi i colloqui personalizzati in cui a laureandi e laureati sarà data la possibilità di fare un primo passo nel mondo del lavoro con tirocini assicurati dall’Università e in qualche caso, l’opportunità di una prima assunzione.

“Ci  siamo messi tutti in gioco su come formare i ragazzi e trasferire i piani di studio in competenze attraverso il coinvolgimento delle imprese del settore in un confronto per capire quali competenze sono richieste dal mercato del lavoro – ci ha spiegato la prof.ssa Paola Villani (in foto), coordinatore scientifico del progetto – i ragazzi inoltre arrivano preparati all’evento. Sono queste le principali novità introdotte. Duecentocinquanta giovani sono stati selezionati e formati all’acquisizione di competenze trasversali per la ricerca attiva di lavoro anche grazie ai nuovi linguaggi multimediali e al web”.

Associazioni, aziende, alberghi, musei circa sessanta ad oggi i partner che hanno aderito, e il numero continua a crescere. Ultime la Valtur che sarà presente con sei addetti per selezionare 150 giovani e l’associazione Guide Turistiche che intende valutare 10 candidature in vista del maggio dei monumenti.

“Considerati i tempi difficili, abbiamo messo su una macchina organizzativa pazzesca – racconta con entusiasmo la Villani – non possiamo piangerci addosso e crediamo che ce la si può fare tenendo sempre presente la centralità dei ragazzi e provando ad aprire nuove prospettive. Il Career Day dell’Hospitality è un progetto pilota e la Provincia di Napoli ha già manifestato la volontà di estenderlo ad altri settori”.

Ecco i profili professionali più richiesti dal mercato del settore turistico individuati dall’Università Suor Orsola Benincasa:

Direttore Marketing strategico
Media Planner
Operatore congressuale
Responsabile Customer Service
Cultural Manager – Gestione Beni Culturali
Esperto Web-Marketing
Organizzatore Eventi Culturali
Mediatore dei Beni Culturali
Food and Beverage Manager
Review Manager
Progettista Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali
Progettista Itinerari turistico-culturali e Guida ai percorsi
Responsabile Sicurezza Beni Culturali
Esperto Turismo Accessibile
Assistente Ufficio Legale Aziende per il Turismo

www.careerday2011.it per proporre la propria candidatura e essere inseriti nella banca dati dell’Ufficio di Job Placement dell’Università Suor Orsola Benincasa.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A Roma Tre si goca a bridge

Next Article

Europa 2020, il Fondo sociale europeo risponde alla crisi

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale