a 160 anni dalla nascita, La Sapienza ricorda Josè Martì

Schermata 01-2456320 alle 19.56.08

A 160 dalla nascita di Jose’ Marti’, nato a l’Avana nel 1853, l’Ambasciata di Cuba in Italia e l’Universita’ ‘La Sapienza’ di Roma celebrano, con un incontro domani alle 17, nella Facolta’ di Lettere e Filosofia, l’anniversario dello scrittore, politico ma soprattutto rivoluzionario e leader del movimento per l’indipendenza cubana.

Allievi e professori del Dipartimento di Studi Europei, Americani ed Interculturali leggeranno insieme frammenti delle opere di Marti’ scelte per l’occasione, accompagnati dal pianista cubano Marcos Madrigal.

Tra le opere dello scrittore cubano si ricordano il primo testo politico, pubblicato nel 1869, nell’edizione unica del giornale ‘El Diablo Cojuelo‘. Lo stesso anno Marti’ fu autore di ‘Abdala’, un dramma patriottico in versi, pubblicato nel monovolume ‘La Patria Libre’.

Nello stesso anno compose il celebre sonetto ’10 de octubre’ che usci’ poco piu’ tardi nel giornale della sua scuola. Il 25 marzo del 1895 pubblico’ invece il ‘Manifesto di Montecristi’ nel quale proclamava l’indipendenza cubana.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

In fiamme una discoteca, almeno 232 giovani vittime in Brasile

Next Article

A 30 anni si risveglia tredicenne, la scienza non sa spiegarlo

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.