13.000 euro alla medicina clinica dal premio Minich

L’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti bandisce il Premio “Angelo Minich” di € 13.000 per la Medicina.
Il Premio è riservato a uno studioso italiano, di età inferiore a 36 anni, che dimostri di aver sviluppato una ben definita personalità e maturità di ricercatore, documentata da pubblicazioni scientifiche alternativamente nell’ambito sperimentale o clinico, significative per il progresso della medicina.
Il premio, per l’anno 2011, sarà riservato alla medicina clinica.
Il Premio A. Minich viene assegnato con giudizio insindacabile da una Commissione giudicatrice di tre membri nominata dal Presidente dell’Istituto tra i soci effettivi e corrispondenti su proposta dell’Assemblea dei soci dell’Istituto.
Le candidature dovranno pervenire in forma di domanda o di segnalazione alla segreteria dell’Istituto (30124 Venezia – S. Marco, Campo S. Stefano 2945), entro il 28 gennaio 2011. Le domande dovranno essere accompagnate da un breve profilo, da una sintesi della sua attività scientifica e da una copia delle pubblicazioni del candidato ritenute più significative. La commissione prenderà in considerazione soprattutto le pubblicazioni apparse su riviste a diffusione internazionale dotate di sistema peer review.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Napolitano: “premiare il merito”

Next Article

Euronics apre nuovi negozi e assume

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.