Z.E.R.081 risponde al Rettore

Giovanni Pagano di Z.E.R.081 ha risposto alle dichiarazioni del S.A. che nell’ultima delibera ha dimostrato appoggio al Rettore.

Dopo le dichiarazioni del Magnifico Rettore de L’Orientale, Lida Viganoni, i componenti del gruppo Z.E.R.081 continuano la loro battaglia e non accennano a retrocedere anche se l’ultima delibera del Senato Accademico dimostra il totale appoggio al Rettore. Ancora una volta Giovanni Pagano di Z.E.R.081 ha risposto alle dichiarazioni del S.A.

“Il Rettore ha detto che siamo noi i fascisti e non lei! Se il termine la infastidisce, possiamo dire che il suo è un regime autoritario. Z.E.R.081 non intende essere un centro sociale ma un posto dove la cultura si costruisce dal basso” ha dichiarato Giovanni. Riproponendo il tema del consiglio degli studenti ha affermato: “La rappresentanza all’interno del consiglio non è giusta poiché i rappresentati hanno immediatamente dato il consenso a far intervenire la polizia. Questo non è il comportamento di nostri coetanei, dovrebbero volere le nostre stesse cose. Ribadisco che per noi è inquietante dover parlare attraverso la Questura, se il Rettore dice di essere aperta a parlare quando lo farà?”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Statuto universitario a Urbino

Next Article

Proposta al Ministro Sacconi

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".