Youth in Action: concorso dedicato ai giovani under 30

Favorire l’incontro fra le aziende impegnate sui temi dello sviluppo sostenibile e studenti universitari o giovani neolaureati che vogliono entrare nel mondo del lavoro. Questo l’obiettivo del concorso Youth in Action for Sustainable Development Goals, dedicato ai giovani under 30. Si tratta di un’occasione unica proposta dalla Fondazione Italiana Accenture e dalla Fondazione Allianz Umanamente. I candidati dovranno affrontare 10 sfide basate sulla sostenibilità sociale, ambientale ed economica, nel rispetto dei principi dell’agenda ONU 2030.

Il concorso mette in palio premi che possono costituire un’ottima opportunità formativa o imprenditoriale:

  • 10 mila euro in borse di studio
  • stage retribuiti da 3 a 6 mesi
  • esperienze formative in ambito aziendale
  • alcuni dei partner del concorso infatti quest’anno sono: Conad, Eni, Lavazza, Vodafone, Fondazione Snam e Fondazione Unipolis.

Ciascuna azienda presenta una sustainability challenge su una tematica da approfondire. Conad ad esempio propone di ideare un progetto formativo e comunicativo focalizzato sulle studentesse delle scuole superiori di secondo grado, per far loro comprendere i vantaggi delle lauree STEM. Ogni candidato potrà offrire il proprio contributo per una o più sfide progettuali.

I giovani under 30 potranno candidarsi al Youth in Action for Sustainable Development Goals entro le ore 12 di martedì 25 maggio 2021, mentre i vincitori del concorso di idee saranno proclamati entro il 15 luglio.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

I sogni di Emma, tre esami alla laurea in Sociologia: spezzati dal brutale femminicidio

Next Article

Scuola e vaccini: si riparte. Per chi ha meno di 60 anni non si userà Astrazeneca (per adesso)

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.