Venticinquenni: troppa paura degli effetti collaterali della pillola

pillola
Sono ben quattro su dieci le venticinquenni italiane che non usano alcun metodo contraccettivo alla loro prima esperienza sessuale.
Per il 35% delle giovanissime, invece, si tratta di una prassi.

Ancora scarse le informazioni sul sesso che i ragazzi riescono ad ottenere: solo tre su dieci dichiarano di averne parlato con medici e insegnanti. Il 70% si fa consigliare dagli amici.
Tanta la paura degli effetti collaterali della pillola: ne fa uso solo una ragazza su cinque.  Sono questi i risultati allarmanti del sondaggio nazionale “Le ragazze italiane: sessualità e contraccezione” della Società italiana di ginecologia ed ostetricia (Sigo).

“Purtroppo non si valorizzano i benefici della pillola su regolarità del ciclo, acne e irsutismo, mestruazioni dolorose e/o abbondanti,
carenza di ferro nell’organismo e sindrome premestruale”, ha detto Mauro Busacca, consigliere Sigo e ordinario di ginecologia ed ostetricia all’università degli Studi di Milano.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

I super occhiali che ci diranno chi incontriamo

Next Article

Un finto postino invita la prof.ssa a C'è posta per te

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.