Vagoni troppo sporchi: Trenitalia costretta a risarcire uno studente

vagoni sporchi trenitali risarcisce uno studente

Vagoni troppo sporchi: Trenitalia risarcisce uno studente – Succede a Roma, dove uno studente di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tre, esasperato per la sporcizia con cui ogni giorno era costretto a fare i conti, ha deciso di rivolgersi al Codacons per fare causa a Trenitalia.

Oggi il verdetto del Giudice di Pace che ha condannato la compagnia di trasporti a risarcire il giovani con “mille euro a titolo risarcitorio più gli interessi legali”. Stando a quanto si legge nella sentenza, infatti, “le precarie condizioni igieniche dei treni” avrebbero causato alcuni dei “disagi e problemi di salute”  del ragazzo.

I fatti risalgono al 2008-2009, quando lo studente, si è servito ogni giorno del servizio di Trenitalia che da Spoleto lo portava a Roma. “La domanda dello studente – si legge nella motivazione della sentenza – tesa a dimostrare la responsabilità di Trenitalia per i disagi subiti a causa delle precarie condizioni igieniche dei treni, è fondata e va accolta”. Il ragazzo, infatti, sarebbe “riuscito a documentare la sporcizia dei treni in questione e le negative conseguenze sulla propria salute”.

Una sentenza che potrebbe aprire le porte a una miriade di ulteriori ricorsi dei migliaia di studenti universitari che, ogni giorno, prendono il treno in condizioni igieniche a dir poco precarie pur di raggiungere le sedi universitarie.

Stando alla motivazione del Giudice di Pace, infatti, “non può essere posta in dubbio la responsabilità da parte di Trenitalia consistente nella violazione delle norme che regolano l’erogazione dei servizi pubblici ma anche dei diritti fondamentali della persona come quelli che attengono alla tutela della salute”. Per questo “deve essere affermato il diritto dello studente ad ottenere il risarcimento dei danni da lui subiti”.

“Il ragazzo, che si è rivolto a noi – spiega Cristina Adducci, legale del Codacons – soffriva di asma e il continuo viaggiare su treni igienicamente poco salubri gli ha provocato seri problemi. Noi abbiamo presentato un’istruttoria e del materiale fotografico sulle condizioni igieniche dei treni. Il giudice di pace non ha potuto far altro che darci ragione. Per chi deve affrontare un viaggio relativamente lungo le condizioni igieniche del treno sono fondamentali”.

I legali del Codacons fanno sapere, infine, che Trenitalia ha già disposto il pagamento del risarcimento; tuttavia non escludono la possibilità di appello da parte della compagnia.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Via ai test, ma c'è chi pensa al piano B

Next Article

L'INTERVISTA - Federico II, quando le elezioni diventano caos: "E' solo una spartizione di potere"

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".