Università degli Studi di Milano: concorsi per nuove assunzioni

Nuove assunzioni in Lombardia. L’Università degli Studi di Milano ha indetto 4 concorsi per assunzioni di vari profili professionali. I concorsi scadono il 27 Febbraio 2020 e il 2 Marzo 2020.
Sono stati indetti, infatti, 4 concorsi per l’assunzione a tempo indeterminato dei seguenti profili professionali:
n.1 posto presso Area amministrativo-gestionale – Dipartimento di Medicina Veterinaria – Cat. D, attività di ricerca sede di Lodi. Scadenza 27 Febbraio 2020.
n. 1 posto presso Area tecnico-scientica – Dipartimento di Medicina Veterinaria, tecnico esperto in ICT e GDPR – Cat D, sede di Lodi. Scadenza 27 Febbraio.
n. 2 posti presso Area amministrativo gestionale – Direzione Risorse umane – Cat. D. Si segnala che un posto è riservato ai volontari delle FF.AA; Scadenza 27 Febbraio 2020.
n. 2 posti presso Direzione Generale, Staff Pianificazione – Cat. C. Si segnala che un posto è riservato prioritariamente ai volontari delle FF.AA. Scadenza 2 Marzo 2020.
Per partecipare ai concorsi, i candidati devono essere in possesso dei requisiti generali di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di altro Stato dell’UE o di una delle altre categorie ammesse dai bandi;
– età non inferiore agli anni 18;
– idoneità fisica all’impiego;
– essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari per i nati fino al 1985;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, né essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale e né essere stati licenziati per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti.
E’ richiesto, inoltre, il possesso dei seguenti requisiti specifici in base al concorso per il quale ci si candida:
DIPARTIMENTO MEDICINA VETERINARIA – ATTIVITA’ DI RICERCA
– esperienza del contesto universitario e della legislazione universitaria;
– conoscenza dei bandi di finanziamento nazionali e sovranazionali per la ricerca nell’ambito delle Life Science;
– conoscenze nella predisposizione e rendicontazione dei budget;
– conoscenza di base dei principali software per la ricerca (Scival, Scopus, WOS);
– conoscenze inerenti la terza missione dell’Ateneo;
– conoscenza della lingua inglese;
– buone capacità relazionali;
– titolo di studio: diploma di laurea conseguito secondo le disposizioni di cui al D.M. 509/1999 e al D.M. 270/2004, come successivamente modificato e integrato, ovvero secondo le disposizioni previgenti ai predetti decreti ministeriali;
AREA TECNICO-SCIENTIFICA, TECNICO ESPERTO
– esperienza nella diagnostica hardware e modalità di ripristino;
– esperienza dei principali sistemi operativi;
– conoscenza dei principali protocolli di rete: tcp/ip, ftp, imap, pop, smtp;
– conoscenza delle normative in tema di ICT e GDPR;
– capacità di gestione delle postazioni di lavoro e dispositivi multifunzione;
– conoscenza della lingua inglese;
– buone capacità relazionali;
– titolo di studio: diploma di laurea conseguito secondo le disposizioni di cui al D.M. 509/1999 e al D.M. 270/2004, come successivamente modificato e integrato, ovvero secondo le disposizioni previgenti ai predetti decreti ministeriali.

DIREZIONE RISORSE UMANE
– conoscenza del contesto universitario, della legislazione universitaria e dello Statuto d’Ateneo;
– conoscenza della contabilità economico-patrimoniale;
– conoscenza approfondita degli aspetti del rapporto di lavoro nelle Pubbliche amministrazioni (Decreto Legislativo 165/2001 e s.m.i., L.240/2010 e successivi decreti di attuazione), e capacità di applicarli e declinarli sul piano operativo;
– conoscenza degli aspetti riguardanti la gestione giuridica, economica e retributiva del personale universitario, e capacità di applicazione e declinazione sul piano operativo;
– conoscenza delle materie connesse alla disciplina dei contratti di lavoro dipendente, con particolare riferimento ai CCNL del comparto Università, allo stato giuridico e al trattamento economico del personale docente (professori e ricercatori universitari);
– conoscenza della normativa relativa alle incompatibilità relative allo svolgimento di incarichi esterni da parte del personale universitario;
– buona conoscenza e capacità in ambito informatico (applicativi di composizione di testi e fogli di calcolo e gestione dati, quali Word, Excel e Access);
– conoscenza della lingua inglese (scritta e parlata);
– capacità di supportare processi diversificati e trasversali attinenti alla gestione dei rapporti di lavoro nell’ambito universitario e del personale in convenzione ospedaliera (D.Lgs. 517/1999 e ss.mm.ii.);
– capacità organizzative di attività in un’ottica di problem solving e di risultato.
– titolo di studio: diploma di laurea conseguito secondo le disposizioni di cui al D.M. 509/1999 e al D.M. 270/2004, come successivamente modificato e integrato, ovvero secondo le disposizioni previgenti ai predetti decreti ministeriali.

DIREZIONE GENERALE , STAFF PIANIFICAZIONE
– conoscenza della legislazione nazionale relativa all’organizzazione delle università e dello Statuto di Ateneo;
– conoscenza della legislazione nazionale relativa alle funzioni e agli adempimenti del Nucleo di Valutazione – OIV, con particolare riferimento alla L. 370/1999, al D.lgs. 150/2009 così come modificato dal D.lgs. 74/2017, alla L. 240/2010, al D.lgs. 19/2012, al D.M. 45/2013 e al D.M. 6/2019;
– conoscenza della legislazione nazionale relativa al sistema di Assicurazione della Qualità e alle Linee Guida ANVUR, con particolare riferimento alle funzioni del Nucleo di Valutazione e alla rilevazione delle opinioni degli studenti;
– conoscenza di elementi basilari di probabilità e statistica, con particolare riferimento alla raccolta, organizzazione, sintesi e analisi dei dati;
– ottime capacità redazionali e di utilizzo di Word;
– ottima conoscenza di Excel;
– conoscenza della lingua inglese parlata e scritta;
– predisposizione a lavorare per obiettivi, per progetti ed in team;
– capacità di organizzare il proprio lavoro e di rispettare le scadenze prestabilite;
 titolo di studio: diploma di istruzione secondaria di II grado.

Le procedure selettive si espleteranno mediante la valutazione dei titoli e il superamento di prove d’esame scritte ed orali. Per conoscere nel dettaglio le prove d’esame relative al profilo d’interesse vi rimandiamo alla lettura dei singoli bandi, pubblicati sulla GU n. 8 del 28-01-2020 e n. 9 del 31-01-2020. Per partecipare ai concorsi indetti dall’Università degli Studi di Milano è necessario presentare le domande, redatte secondo il modulo allegato al relativo bando, entro le date sopraindicate, secondo una delle seguenti modalità:
– a mano presso l’Ufficio Concorsi Personale Tecnico Amministrativo, Via S. Antonio n. 12 – Milano, nei giorni di apertura al pubblico;
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzandola all’Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono n. 7 – 20122 Milano;
– a mezzo Posta elettronica certificata (PEC), inviando dal proprio indirizzo di PEC personale, all’indirizzo [email protected]
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università: Settis, fuga cervelli errore madornale

Next Article

Ottimo lo Spallanzani sul coronavirus. Ma ora investiamo di più sulla ricerca. Parla Lorenzin

Related Posts
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.