Univaq, aule agibili a Medicina e Psicologia

aquila-1.jpgLezioni assicurate per gli studenti di Medicina e Chirurgia e Psicologia. All’Aquila compaiono le prime agibilità per le Facoltà colpite dal territorio: assicurati 1.000 posti a sedere per le lezioni e alcune aule della Facoltà di Biotecnologie.
Risultati agibili sono gli edifici del Polo di Coppito dell’Università dell’Aquila, denominati Blocco 11/B Corpo 1 e Corpo 2 e Blocco 11/E Corpo 3. In particolare si tratta di alcuni edifici destinati all’attività didattica delle Facoltà di Medicina e Chirurgia e Psicologia, che consentono di avere una disponibilità complessiva di 1000 posti a sedere per le lezioni. Nuovi spazi per poter far ripartire le attività didattiche.
“Il raggiungimento di questo risultato – spiega una nota il rettore Ferdinando Di Orio – è stato reso possibile grazie all’operosa collaborazione tra Ufficio Tecnico e Commissione per le verifiche strutturali, che hanno potuto avvalersi delle valide competenze scientifiche e tecniche del personale docente e tecnico dell’Ateneo”. “Dopo il superamento di non poche difficoltà tecniche, amministrative e burocratiche – conclude il rettore – siamo riusciti a raggiungere questo importante risultato, che rappresenta un segnale significativo per la ripresa a pieno regime di tutta l’attività accademica del nostro Ateneo”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Europee, il bottino dei Pirati svedesi

Next Article

Cattolica in cielo grazie alla "lotteria"

Related Posts
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.