Udine, borse per corsi di lingua estivi

Sono otto le borse di studio che l’Università di Udine mette a disposizione degli studenti di tutte le facoltà per partecipare alla sedicesima edizione dei “Corsi universitari estivi” che si terranno a Bovec (Slovenia) dal 16 al 30 agosto. L’iniziativa prevede corsi di lingua croata, friulana, italiana, slovena e tedesca, nonché workshop e seminari sul tema “Convivenza dopo le guerre, vicende e memorie”.
Gli studenti interessati dovranno far pervenire la domanda di partecipazione alla selezione entro martedì 14 aprile all’Università di Udine – Ufficio protocollo, via Palladio 8, 33100 Udine. L’Ufficio è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13. Nella domanda i candidati dovranno specificare il corso di lingua prescelto. Bando e modulo della domanda sono reperibili on line al link www.uniud.it/ateneo/normativa/albo_ufficiale/ oppure presso lo sportello del Centro rapporti internazionali, in via Palladio 2, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.45 alle 11.45. Per ulteriori informazioni: 0432 556224-556497.
I Corsi di Bovec sono promossi e sostenuti dal ministero federale della Scienza e della ricerca austriaco e dalle università di Klagenfurt, Maribor, Trieste, Udine, del Litorale di Capodistria, dalle facoltà di Filosofia dell’università di Lubiana, di Scienze culturali dell’università di Klagenfurt e dal Forum culturale austriaco di Lubiana.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Laureati in economiain tutta Italia

Next Article

Unibo: fondi all'Università dell'Aquila

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.