Tutela e promozione del patrimonio tecnico-scientifico, il bando 2021-2023

Promuovere e favorire la diffusione della cultura tecnico-scientifica e contribuire alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio tecnico-scientifico di interesse storico conservato in Italia. Le domande di partecipazione a partire dal 27 settembre

Il Ministero dell’Università e della Ricerca rende noto che è stato adottato il bando pubblico valido per il triennio 2021-2023 per la concessione del contributo destinato al funzionamento di enti, strutture scientifiche, fondazioni e consorzi, con l’obiettivo di promuovere e favorire la diffusione della cultura tecnico-scientifica e di contribuire alla tutela e alla valorizzazione dell’imponente patrimonio tecnico-scientifico di interesse storico conservato in Italia. 

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate tramite il servizio telematico Sirio a partire dalle ore 12 del 27 settembre 2021.

Possono presentare la domanda i soggetti con forma giuridica privata che siano impegnati nella diffusione della cultura scientifica e nella valorizzazione del patrimonio storico-scientifico e che dispongano di esperienze acquisite, di un cospicuo patrimonio materiale e immateriale.

In particolare possono accedere al finanziamento triennale del bando enti, strutture scientifiche, fondazioni e consorzi che abbiano i seguenti requisiti:

  • personalità giuridica privata
  • entità delle collezioni conservate o del patrimonio materiale e immateriale disponibile
  • attività prodotte, utenza raggiunta e qualità dell’offerta didattica e comunicativa
  • capacità di programmazione pluriennale
  • partecipazione a progetti cogestiti a livello nazionale o internazionale. 

La valutazione e selezione delle domande sarà curata dal Comitato tecnico-scientifico del Ministro dell’Università e della Ricerca. 

Le risorse disponibili per il finanziamento della prima annualità ammontano a complessivi 5.916.010,30 euro.

Decreto Direttoriale n.2150 del 06-09-2021

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il Ministro Bianchi firma l’Atto di indirizzo per il 2022: scarica il documento

Next Article

Smart working al capolinea in Italia ma in Germania continuano a crederci: le offerte di lavoro da casa sono triplicate

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".