Trovati i neuroni delle carezze

Schermata 2013-01-30 a 17.01.35

Trovati i neuroni delle carezze. In uno studio, pubblicato su ‘Nature‘, i ricercatori americani descrivono la scoperta delle cellule che rilevano il delicato tocco, per il momento sulla pelliccia dei topi. Neuroni che, una volta attivati, sembrano favorire una sensazione di benessere.

David Anderson e i colleghi del California Institute of Technology, a Pasadena, hanno usato un pennello disegnato ad hoc per accarezzare le zampe posteriori dei topi, impiegando poi uno scanner per mostrare l’attivazione delle cellule che hanno risposto al gesto.

Si tratta, spiegano i ricercatori, di cellule che esprimono la proteina MRGPRB4, un raro gruppo di neuroni sensoriali noti per innervare solo la pelle ‘pelosa’. Un diverso tipo di neurone, aggiungono, risponde invece al pizzico. Esperimenti comportamentali suggeriscono che l’attivazione dei neuroni delle carezze abbia un effetto ansiolitico e gratificante, anche se occorrono ulteriori studi per verificare se neuroni simili siano presenti anche negli esseri umani.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Pranzare dopo le 15 fa ingrassare

Next Article

Veronesi cerca fumatori ed ex come volontari per studio su tumori

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".