Tragedia su un set fotografico: studentessa 19enne delle Belle Arti cade da un lucernaio e muore

Francesca Romana Tomassini era salita sul terrazzo di un condominio a Monteverde, a Roma, assieme al suo amico fotografo per fare alcuni scatti. All’improvviso si è scatenato un nubifragio e i due hanno provato a ripararsi ma la ragazza è caduta su un lucernaio che non ha retto il suo peso, precipitando nel vano ascensore.

È morta per il cedimento del lucernario della terrazza dove si trovava con suo amico per scattare alcune immagini per un set fotografico. A Roma sono in corso indagini sulla morte di una giovane modella di 19 anni e studentessa dell’Accademia delle Belle Arti, Francesca Romana Tomassini, dopo una caduta avvenuta lo scorso 2 dicembre. Al momento, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, il fotografo che era con lei non sarebbe indagato.

Quel giorno lui e la 19enne, che si conoscevano, si erano accordati per una serie di scatti sul terrazzo di condominio a Monteverde, a Roma, dove abita il fotografo: un nubifragio si è improvvisamente abbattuto sulla zona e l’uomo ha cercato riparo mentre la giovane, mentre tentava di fare lo stesso, è precipitata dalla lucernario nella tromba delle scale del palazzo di sei piani. Per la ragazza, studentessa all’Istituto di Belle Arti e residente a Campagnano, in provincia di Roma, non c’è stato nulla da fare ed è morta sul colpo.

Il fotografo abita al pianterreno del palazzo e aveva le chiavi di entrambe le porte di accesso al terrazzo condominiale. Poi la tragedia intorno alle 11 di mattina: il ragazzo ha dato subito l’allarme ma nonostante l’intervento dei vigili del fuoco non c’è stato niente da fare. 

Francesca aveva frequentato l’istituto “Leopoldo Pirelli” all’Appio Tuscolano, poi era andata all’istituto di Belle Arti. Ma nel frattempo aveva conosciuto il fotografo e si erano messi d’accordo per completare il book iniziato mesi prima. Dopo una serie di contatti sui social, avevano fissato un appuntamento nello studio-abitazione del professionista che come set aveva pensato però alla terrazza del palazzo.

In segno di lutto, il sindaco di Campagnano, Alessio Nisi, ha sospeso i festeggiamenti per le festività. “Appresa la tragica notizia della scomparsa della giovane Francesca Romana, esprimo a nome mio personale, dell’Amministrazione, del Consiglio Comunale e di tutta la cittadinanza, i sentimenti di più profondo dolore e cordoglio nei confronti dei familiari tutti – ha detto il sindaco del paese laziale – Ai genitori e familiari va la nostra vicinanza, in un momento di così grave ed incomprensibile dolore, che lascia sgomenti ed incapaci di accettare un destino tanto infausto ed angoscioso. Francesca, ragazza splendida, appartenente ad una famiglia esemplare sempre molto attiva nel campo sociale, lascerà un vuoto straziante nella comunità di Campagnano”.

Total
26
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Autismo Academy: la prima scuola di formazione sull'autismo in Italia

Next Article

Università di Messina, la prof.ssa Spatari insignita del “Premio 100 Eccellenze italiane” in Campidoglio

Related Posts
Leggi di più

Lavorare dopo la maturità? Ce la fa solo il 38% dei diplomati. Strada in discesa solo per chi ha fatto il “tecnico” o il “professionale”

Un'indagine del Ministero dell'Istruzione e del dicastero del Lavoro fotografa la situazione lavorativa degli studenti dopo la fine dell'esame di maturità: solo il 38,5% dei ragazzi che si sono diplomati nel 2019 è riuscito a trovare un lavoro negli anni successivi. Numeri più confortanti per chi è uscito da un istituto tecnico o commerciale: uno diplomato su due già lavora.